Emma Sarri settima tra le allieve ai tricolori di prove multiple indoor

Emma Sarri settima tra le allieve ai tricolori di prove multiple indoor

Crescono Noa Rocchigiani nel salto in lungo e la cadetta Giada Bernardi nei 200m

Ancora un fine settimana all’insegna di un’ampia panoramica di gare per l’Uisp Atletica Siena, impegnata al coperto a Padova, dove si sono svolti i Campionati Italiani di prove multiple; ad Ancona, dove è andato in scena un meeting indoor di carattere nazionale; a Firenze, manifestazione “Caccia al minimo”; a Lucca, dove si è tenuta la prima fase regionale dei Campionati invernali di lanci; e a Campi Bisenzio, prima fase dei Campionati regionali di società di cross.

Il risultato più importante arriva da Padova, dove l’allieva Emma Sarri nel pentathlon ha chiuso a sorpresa settima tra le under 18, in una gara di alto contenuto tecnico contraddistinta dal primato italiano della figlia di Fiona May, Larissa Iapichino.

La ragazza senese, allenata da Giulio De Michele, con 3128 punti ha migliorato il proprio personale, con un crescendo continuo di ottimi risultati nelle cinque prove: 9’’51 nei 60 ostacoli, 1.61m nel salto in alto, 9,95m nel lancio del peso, 5,13m nel salto in lungo, 1’06’’73 nei 400m.

Da Ancona è arrivata l’ottima performance di Noa Rocchigiani, che, con un miglior salto a 5,80m, ha scritto nuovamente i propri limiti nel salto in lungo. Con tale misura la junior di Stefano Giardi chiude al terzo posto assoluto, balzando nelle parti alte delle graduatorie stagionali indoor tra le under 20 alla vigilia dei Campionati italiani di categoria.

Il fine settimana è stato proficuo anche per un’altra atleta del tecnico Giulio De Michele, la cadetta Giada Bernardi, che ad Ancona ha vinto i 200m tra le under 16, fermando il cronometro su un notevole 26”14.

Tra gli altri atleti biancorossoneri impegnati nelle gare indoor, si segnalano, sempre ad Ancona: Elena Monciatti, allieva, sesta con 1.61 nell’alto; Virginia Ciani, junior, venticinquesima con 1’01’’39 nei 400m; Ian Moretti, senior, quinto con 1.80 nell’alto; a Padova, nelle gare di contorno ai Campionati italiani di prove multiple: Duccio Pecciarelli, ventiseiesimo con 4’10’’72 nei 1500m; Antonio Santaniello, novantatreesimo con 55.37 nei 400m; Tommaso Bruni, settantaquattresimo con 54”11 nei 400m; a Firenze, nella manifestazione “Caccia al minimo”: Linda Moscatelli, quarta con 9’’66 nei 60hs; Giulio Casamonti ,allievo, quarto nella quarta finale dei 60m con 7’’60; Emma Zanelli, allieva, cinquantatreesima con 8’’92; Livia Ferrini, allieva, sessantaquattresima con 9’’14.

In pedana i lanciatori delle “prove lunghe”, con la prima fase regionale dei Campionati invernali di lanci a Lucca che ha visto in gara Riccardo Finetti, allievo, sesto con 42.06m nel martello (6kg); e Giulia Giardi, junior, quarta con 37.52m nel martello (4kg) e sesta con 31.48 nel disco (1kg)

Ancora protagonisti del week end gli atleti impegnati nella corsa campestre, con la prima fase dei Campionati regionali di società di cross a Campi Bisenzio.

L’Uisp Atletica Siena si è schierata al via dei 10km della prova maschile assoluta, dove, pur senza specifiche punte e specialisti, ha colto il quindicesimo posto con Niccolò Ghinassi sessantottesimo; Alessandro Brizzi, settantaduesimo, Jacopo Gragnoli, novantesimo.

Lusinghiero settimo posto per le giovanissime della categoria ragazze impegnate sul percorso di 1,5km, grazie al contributo di Carlotta Fantauzzo (ventiduesima), Roberta Papa, Olimpia Filisio, Sofia Gennai, Corinna Giannelli, Matilde Verzi.

Nelle altre categorie, emergono il piazzamento dell’allieva Bianca Floris, undicesima; l’allievo Nicola Perugini, trentasettesimo; tra i ragazzi Tommaso Marrone, dodicesimo, Alessio Fontani, quarantesimo; tra i cadetti, Duccio Cetoloni , quarantottesimo; Beniamino Nuti, cinquantaseiesimo; Eugenio Perugini, sessantaduesimo, Martina Brotto, cinquantatreesima.

Dopo tre settimane di raduno in Portogallo, è tornato in gara anche Yohanes Chiappinelli nell’edizione numero 87 della suggestiva campestre “Cinque Mulini”.

Nel cross di San Vittore Olona (Milano), valido per il circuito IAAF, il pupillo di Maurizio Cito si è mosso con accortezza in un contesto reso particolarmente insidioso da una fitta nevicata che non ha risparmiato i protagonisti per tutti gli 11km in programma. Con i primi cinque posti appannaggio degli atleti africani (vittoria per il keniano Birech), il carabiniere senese ha chiuso ottavo, terzo degli italiani, subito dietro al compagno di raduno Yeman Crippa e all’ex campione europeo di maratona Daniele Meucci.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>