L’Uisp Atletica Siena in trasferta al Golden Gala di Roma

L’Uisp Atletica Siena in trasferta al Golden Gala di Roma

In luce Chiappinelli; Duccio Pecciarelli al personale agli Italiani juniores

Cresce d’intensità la stagione dell’Atletica Siena, recentemente presente con una trasferta di gruppo allo Stadio Olimpico di Roma in occasione del Golden Gala, e ai Campionati italiani juniores e promesse ad Agropoli dove sono scesi in gara Duccio Pecciarelli e Ares Gepponi, i due biancorossoneri in possesso del minimo di partecipazione.

Duccio Pecciarelli ha centrato la finale degli 800m under 20, dopo esser giunto secondo in batteria. Classe 99 e allenato da Maurizio Cito, nella finale ad otto, Pecciarelli dopo una buona partenza si è posto in posizione di conforto in coda, costante fino al traguardo che gli è valso il crono di 1’53″42, nuovo primato personale, e la settima posizione nella gara dominata dal marchigiano Simone Barontini (1’48″14).

Sedicesimo posto invece per Ares Gepponi nel getto del peso, gara nella quale il ragazzo allenato da Elena Calzeroni e Gianclaudio Petreni, ha colto il miglior lancio con 12.70 al terzo ingresso in pedana.

Il Golden Gala, massimo evento d’atletica leggera organizzato in Italia, ha rappresentato un momento di forti emozioni per il club senese, presente, in mezzo a un bel pubblico, con una folta rappresentanza giunta appositamente da Siena con un bus speciale, per godersi il meglio dell’atletica mondiale.

Dopo che i più giovani hanno preso parte alla tradizionale festa della staffetta del Palio dei Comuni che precede l’esibizione dei campioni mondiali, comodamente seduti in tribuna, si è scatenato il tifo per gli “azzurri senesi” in gara, come la valdelsana dell’Esercito/Atletica 2005 Irene Siragusa impegnata nei 200, e poi ovviamente Yohanes Chiappinelli e Elena Vallortigara.

Il Carabiniere allenato da Maurizio Cito ha chiuso la magnifica serata con un 3000 siepi vinto dal campione olimpico Konseslus Kipruto, dove il ventenne campione europeo under 23 ha sfruttato al meglio una gara con tanti contendenti, per accodarsi a un treno veloce che nei primi due chilometri lo proiettava oltre il personale. Negli ultimi 1000m solo la fatica gli ha fatto perdere il ritmo e la giusta lucidità sulla penultima riviera, costringendolo ad interrompere l’azione di corsa, fino a tagliare il traguardo in 8’28″10, quindicesimo, suo secondo tempo di sempre, miglior crono italiano dell’anno e quinto europeo.

Elena Vallortigara, la ragazza veneta dei Carabinieri che si allena al campo scuola “Renzo Corsi” con Stefano Giardi, è stata la star italiana della serata.

Di fronte alle migliori al mondo, Elena ha confermato il suo valore salendo a 1.94 – terza piazza – misura già saltata al Meeting della Liberazione. Impegnata in questi giorni a Zoetermeer (Olanda), l’allieva di Giardi ha ulteriormente migliorato il primato personale portandolo a 1.96, attestandosi così in perfetta solitudine al terzo posto delle graduatorie mondiali stagionali.

Una bella soddisfazione per questo risultato targato “made in Siena”, in particolare per il tecnico Stefano Giardi che dopo aver portato nel 2012 la nigeriana Doreen Amata alla finale olimpica, torna a vedere il vertice internazionale del salto in alto femminile.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>