Diadora High Jump Contest e “Velocissimi Velocissimi”, parola ai protagonisti: Anna Pau, Alessandro Bracciali e Stefano Giardi

Diadora High Jump Contest e “Velocissimi Velocissimi”, parola ai protagonisti: Anna Pau, Alessandro Bracciali e Stefano Giardi

E’ la nuova frontiera dell’atletica leggera, ovvero saltare, correre e lanciare nelle piazze fuori dalle piste? Forse. Per qualcuno lo è, come il presidente IAAF Sir Sebastian Coe che caldeggia da tempo un’atletica più vicina ai luoghi frequentati dalle persone. O forse come ci ha dimostrato Renaud Lavillenie, campione olimpico e primatista mondiale dell’asta, che qualche anno fa saltò al Trocadero con lo sfondo la Tour Eiffel….qualcosa di unico!

Ma è unico anche saltare e correre sotto alla Torre del Mangia, di fronte al Palazzo Comunale, accanto all’Entrone e alla Cappella.

E così sabato 19 marzo per la seconda volta Piazza del Campo si apre a questa nuova forma di atletica leggera, facendosi conoscere fuori dai consueti circuiti.

La lodevole iniziativa del Comune di Siena, Sport Siena Week End, che per un mese ha messo lo sport (nelle sue molteplici forme) al centro della vita cittadina, ospita infatti Velocissimi Velocissimi e il Diadora High Jump Contest.

Basterà un piccolo rettilineo, una stuoia gommosa di 50m divisa in corsie, per far assaporare al mattino a centinaia di bambini della nostra città il gusto dello sprint; e poi nel pomeriggio, si cercherà di “toccare” il cielo, saltando in alto.

Alessandro Bracciali, ex quattrocentista azzurro, primatista toscano dei 400m (46″47 nel 1998), allenato per anni a Torrita da Angela Fè, è l’ideatore dell’iniziativa Velocissimi Velocissimi che da alcuni anni gira varie piazze d’Italia.

“Velocissimi nasce nel 2013, dopo aver visto le bellissime foto di un evento simile fatto ad Arezzo. Mi venne così l’idea di far conoscere questa iniziativa ad un pubblico ancora più vasto - così ci spiega Alessandro - Infatti l’iniziativa se fatta all’interno delle piste d’atletica ha il solo pubblico degli addetti ai lavori, mentre se portato nei centri cittadini può godere di un pubblico naturale, con persone che si troveranno li per altri motivi ma che potranno assistere all’iniziativa. Quindi ho “semplicemente” unito due eventi già esistenti: uno di promozione per i giovani e uno di spettacolarizzazione come si fa più in grande all’estero ad esempio a Manchester con i City Game

Velocissimi - foto Matteo Bocci

Velocissimi – foto Matteo Bocci

Alessandro Bracciali ha così investito in questo evento promozionale, procurandosi una pista “mobile” e portando Velocissimi in tanti luoghi: Terni, Orvieto, Narni, Arezzo, Savigliano, Amelia, Todi.

In media ogni giornata ha coinvolto oltre 300 ragazzi delle scuole in una fascia d’età compresa tra i 7 e i 14 anni.

E così sarà anche sabato 19 a Siena, a partire dalle ore 10 fino alle 13.

 

Nel pomeriggio invece sarà il turno del Diadora High Jump Contest, una esibizione di salto in alto con alcuni dei migliori protagonisti toscani della specialità e la presenza della campionessa italiana indoor juniores Erica Marchetti (CUS Pisa).

Lo scorso anno fu una delle protagoniste, ma purtroppo quest’anno per concomitanti impegni non potrà essere in “pedana” lo scricciolo pratese Anna Pau (Atletica Prato), una che dal suo metro e sessantasei è riuscita a salire recentemente a 1.86. Argento agli italiani indoor under 23, e già azzurrina in passato, Anna è di casa a Siena , studiando giurisprudenza presso il nostro ateneo, ed allenandosi (pista agibile permettendo…) al Campo Scuola “Renzo Corsi”.

Anna Pau - foto Matteo Bocci

Anna Pau – foto Matteo Bocci

Pur assente, la pratese ci ha voluto inviare una testimonianza delle emozioni che si provano saltando in Piazza del Campo:

“Vi immaginereste mai di poter fare le cose di tutti i giorni nel posto più inaspettato? Io salto da più di dieci anni ormai, ma mai avrei pensato di farlo in una piazza, e che piazza! Recentemente sono salita sulla Torre del Mangia e ho visto Siena tutta in una volta, si stende come una coperta sulle colline in ogni direzione, eppure in qualche modo si può dire che sia racchiusa tra le “mura” della sua piazza. E io ho saltato in quella Piazza: è qualcosa che non mi posso scordare”

 

E in attesa di arrivare a sabato, vi lasciamo con le parole dell’ideatore dell’iniziativa, Stefano Giardi, presidente della Montepaschi Uisp Atletica Siena e responsabile tecnico regionale del salto in alto:

Intervista video a Stefano Giardi

Foto edizione 2015

Montepaschi Uisp Atletica Siena – n.12 – 2016

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>