IL SALUTO DELL’UISP ATLETICA ALL’INDIMENTICABILE PRESIDENTE CLAUDIO PERUCCHINI – NELLE PAROLE DI STEFANO GIARDI

IL SALUTO DELL’UISP ATLETICA ALL’INDIMENTICABILE PRESIDENTE CLAUDIO PERUCCHINI  – NELLE PAROLE DI STEFANO GIARDI

L’epoca del corona Virus non solo ci costringe a una vita da relegati da oltre un mese, ma ci priva anche della possibilità di dare un ultimo saluto al nostro indimenticabile Claudio. Sebbene la sua scomparsa sia giunta dopo un lungo ricovero che poi ha visto l’epilogo più doloroso, la malattia non è stata innessun modo legata all’epidemia in corso.

Tuttavia è rimasto il desiderio di poterlo rivedere o poterlo comunque salutare, celebrando un funerale che potesse rendergli l’omaggio di tutte le persone e della società, per i quali ha offerto il suo impegno totale per oltre 25 anni .

Stringersi intorno ai familiari che per tanti anni sono stati i nostri dirigenti, tecnici o atleti, come la moglie Renata e le figlie Silvia e Irene.

Tutto questo non sarà possibile ed è questa la cosa che più mi rattrista.

La richiesta di Claudio di aver per quest’ultimo viaggio una maglietta dell’UISP Atletica Siena testimonia la sua passione e il suo amore per ciò che è stata l’anima della sua vita.

Infatti Claudio iniziò ai primi anni ‘80 come dirigente del settore giovanile e poi dopo alcuni anni fu eletto presidente della società.

Dal 1983 al 1991 guidò la UISP Atletica SIENA. Negli anni ‘70 la società era un sodalizio di appassionati capace di organizzare l’importante meeting dell’amicizia, ma era poco partecipata a livello di atleti e giovani da avviare allo sport. Con l’arrivo di Claudio, si cominciò un struttura tecnica e di reclutamento che nel giro di pochi anni portò la UISP atletica SIENA ai vertici nazionali UISP e in buona posizione in tutte le competizioni regionali. Arrivarono molti record sociali e provinciali, e proprio in quegli anni la squadra femminile trovò la sua prima affermazione. I tesserati superarono le oltre 400 unità, le trasferte della squadra in Italia o all’estero in occasione di scambi, furono delle grandi

occasioni di visibilità nazionale e internazionale.

Dopo una breve pausa che concise con la presidenza di Carlo Turchi, dal 1994 Claudio Perucchini riprese il timone della società, e con un nuovo Gruppo Dirigente, fatto prevalentemente da Tecnici, riorganizzò il Settore Giovanile e da li’ a poco si ricrearono le squadre assolute. L’organizzazione della struttura tecnica per settori di specialità, con la diversificazione Giovanile e assoluto, e la contemporanea collaborazione con lo sponsor ULIVETO, segnarono uno dei periodi più floridi per il club senese, guidato dal presidente Perucchini.

Arrivarono le prime Finali interregionali di Serie B, a coronamento dell’ organizzazione che negli anni ‘80 aveva portato le squadre complete al CDS, vicine al traguardo ma mai raggiunto. Dal 2000 al 2003, sia con le femmine, ma sopratutto con i maschi, l’Uisp atletica Siena si classificò in ben 4 edizioni consecutive.

Naturalmente Claudio sapeva bene che ogni risultato parte da lontano e si era sempre molto curato del settore giovanile, che negli anni aveva regalato lo storico titolo Cadetti regionale, il 3° posto regionale cadette, e poi a seguire tutte le finali interregionali Giovanili allieve – juniores, sia maschili che femminili, oltre i titoli juniores e le maglie Azzurre di Palmieri, Magi, Bindi.

Quello fu un primo passaggio che dava il segno di un forte cambiamento tecnico in seno alla società, e di li a pochi sarebbero arrivate le conferme, sia per i risultati individuali sia per quelli di squadra. Nel 2004 proprio nell’anno del 50°anniversario, Claudio accusò un serio problema di salute che lo costrinse a lasciare la società per potersi curare. La società lo nominò Presidente Onorario, e anche negli ultimi anni per telefono, o con brevi visite al campo scuola non ha mai smesso di seguire le gesta dei suoi ragazzi.

Per me che ne ho ereditato il ruolo e la responsabilità, sento molto il suo ricordo che è sempre stato uno stimolo e un esempio, pur nella diversità delle personalità.

Ricoprì seppur marginalmente ruoli anche in Campo federale, alle assemblee nazionali come delegato del comitato regionale, ma il fulcro della sua azione è sempre stata la Uisp Atletica Siena.

Nel ricordo del Presidente , del maestro e dell’uomo, tutta l’Uisp Atletica Siena esprime il ringraziamento più sincero e riconoscente.

Il presidente

Stefano Giardi

2 commenti

  1. Cristina Falchi

    Mi dispiace tantissimo, faccio le mie più sentite condoglianze a Renata Silvia Irene.
    Claudio, ricordo la tua grinta e la tua passione per l’atletica, per me sono stati anni belli e spensierati della mia adolescenza. Grazie a te e alla tua famiglia l’atletica mi ha cresciuta, con i pomeriggi al campo scuola e alle gare in giro per l’Italia e non solo. Sono passati tanti anni ma il ricordo ancora forte.
    Riposa in pace 🙏
    Cristina Falchi

  2. Andrea Minacci

    Caro Claudio
    sono venuto a sapere solo oggi della tua partenza, faccio le mie più sincere condoglianze a tutta la tua famiglia soprattutto in questo momento estremamente difficile anche per gli addii; un abbraccio fortissimo a Renata, Silvia e Irene.
    Questo è un periodo denso di eventi funesti tanto che solo poche settimane fa mi ha lasciato anche mio padre, per questo comprendo ancora meglio il momento.
    L’unica cosa che voglio aggiungere è un “GRAZIE” per tutto quello che hai seminato nel corso di questi anni e che sono sicuro rimarrà saldamente ancorato nella mia memoria e in quella di tanti che hanno avuto l’opportunità e l’occasione di conoscerti.
    Pace a te
    Andrea Minacci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.