Privacy Policy

Il Meeting della Liberazione 2021 nel segno della continuità: entusiasmo e ottime prestazioni per una valida ripartenza

Il Meeting della Liberazione 2021 nel segno della continuità: entusiasmo e ottime prestazioni per una valida ripartenza

Giorgio Olivieri e Cecilia Desideri in evidenza come migliori risultati tecnici

A Lorenzo Casini il premio per il Memorial Claudio Perucchini

In luce per i colori di casa Ares Gepponi e Latena Cervone

Dopo l’obbligata pausa del 2020, una calda giornata di sole ha accolto il 25 Aprile il Meeting della Liberazione 2021, consentendo all’evento di ottenere un ottimo riscontro sia da una punto di vista di risultati che organizzativo; di fatto donando quella ripartenza che ormai si connota come la parola chiave che alimenta la speranza di tutti per uscire dalla crisi pandemica.

Grazie al supporto dei volontari e dello staff dell’Uisp Atletica Siena; alla imprescindibile collaborazione dell’Amministrazione comunale e dell’Assessorato allo Sport proprietari del Campo Scuola Renzo Corsi; del Gruppo Giudici Gare e della Federazione Italiana Cronometristi, il Meeting della Liberazione ha avuto il suo regolare corso dal mattino fino al tardo pomeriggio, proponendo gare di qualità per oltre otto ore.

Tra le peculiarità del Meeting della Liberazione 2021 risaltano l’obbligata rivisitazione del corposo programma gare, ridotto con l’eliminazione al mattino delle categorie Esordienti e Ragazzi per lasciare spazio ai soli Cadetti; e l’impegnativo lavoro logistico approntato nella gestione degli spazi, per ottemperare alle norme igienico sanitarie, fornendo al contempo agevoli flussi d’entrata e uscita dall’impianto.

Dato il regime di “porte chiuse” degli eventi sportivi, per consentire a chi fosse rimasto a casa di rimanere aggiornato sull’andamento delle gare, l’Uisp Atletica Siena ha inoltre approntato alla vigilia della manifestazione anche una diretta web, che si è dovuta confrontare con le complessità di uno sport in cui più gare si svolgono simultaneamente, ma che ha avuto un buon riscontro di visualizzazioni.

Dal punto di vista prettamente agonistico, come tradizione del Liberazione, le migliori prestazioni di giornata sono giunte dalla pedana del lancio del martello – che in passato ha visto protagonisti l’argento olimpico di Sidney 2000 Nicola Vizzoni e l’azzurra di casa Elisa Palmieri (entrambi quest’anno al Campo Scuola Renzo Corsi nelle vesti di allenatori) – grazie al portacolori dei Carabinieri Giorgio Olivieri e all’atleta della “Studentesca Rieti Andrea Milardi” Cecilia Desideri.

Cecilia Desideri – Meeting della Liberazione 2021 – foto©Andrea Bruschettini

Il marchigiano, classe 2000 e un curriculum giovanile impreziosito dalla medaglia di bronzo agli Europei Under 20 del 2019, ha lambito la fettuccia dei 70 metri, con un perentorio successo a 68.98m nonostante un feeling non perfetto con la pedana; la reatina, classe 1999, ha colto la sua seconda misura in carriera vincendo con 64.11m.

Il vento ballerino del pomeriggio ha portato la velocità e i salti in estensione a confrontarsi con questa incognita, così che nei 100m la vittoria a livello femminile in un ottimo 11″68 di Eleonora Ricci (Atletica Cascina) ha risentito di una folata oltre alla norma (+2.4), mentre a livello maschile il successo con 10″96 è andato a Marco Morini (Atletica Firenze Marathon) con vento regolare (+1.5). Rilievo anemometrico nei limiti anche nei 200m per due successi con buon crono, sia a livello maschile che femminile: 21″97 per Massimiliano Meriggi (Atletica Firenze Marathon) e 25″37 per Giulia Giannini (Atletica 2005).

Dalle pedane dei salti sono giunte prestazioni tecniche di rilievo dal triplo maschile, con Marco Rosadini (Atletica Firenze Marathon) atterrato a 14.46m (+0.6), e dall’alto maschile, dove Lorenzo Carlone (Virtus Lucca) è salito a 2.07.

Per la società organizzatrice, l’Uisp Atletica Siena, si sono messi particolarmente in mostra Ares Gepponi, vincitore del getto del peso con il nuovo personale di 13.00m, e Latena Cervone, recentemente bronzo degli italiani di cross cadetti, capace di correre in solitario a un valido 5’51″24 nei 2000m cadetti.

Latena Cervone al comando dei 2000m cadetti

Emozione e commozione a fine pomeriggio per gli 800m maschili che assegnavano al vincitore uno speciale premio, il Memorial Claudio Perucchini, in ricordo del presidente dell’Uisp Atletica Siena scomparso nell’Aprile 2020 e che per oltre un ventennio aveva guidato il club senese.

Ben cinque le serie in programma, con la vittoria assoluta giunta proprio dall’ultima serie, quella degli atleti con i migliori tempi di accredito, sorridendo al fiorentino Lorenzo Casini (Atletica Castello), primo in 1’54″22. Toccante il momento della premiazione alla presenza della moglie di Claudio Perucchini, Renata, e del presidente dell’Uisp Atletica Siena, Stefano Giardi.

Lorenzo Casini, vincitore degli 800m, con il Memorial Claudio Perucchini

risultati:

http://www.fidal.it/risultati/2021/REG25244/Index.htm

foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.